Sono stata qualche giorno fa in Valpolicella per il vino in verità, ma me ne sono tornata a casa con una cassetta di ciliegie. Maturano ora le ciliegie della Valpolicella e ho colto l’occasione per preparare della confettura e sciroppo di ciliegia.

Lo sciroppo di frutta lo estraggo spesso dalle mie confetture, in particolare quello di ciliegie ho iniziato grazie ad una ricetta trovata nel Talismano della Felicità di Ada Boni.

Le mie confetture sono spesso molto liquide, perché non uso pectina chimica, al massimo la mela e non le faccio cuocere tantissimo, quindi non si solidificano. Da qui ho iniziato ad estrarre gli sciroppi che poi vediamo come utilizzare.

confettura_sciroppo_ciliegia

Preparazione delle ciliegie

Per preparare confettura e sciroppo di ciliegia, è importante che i frutti siano ben maturi e integri. Lavatele bene e togliete il picciolo, ora bisogna snocciolarle.

Ci sono due modi facili, oltre ad aprirle a mano. Il primo è con il denocciolatore a pinza, dove bisogna prendere una ciliegia alla volta, diciamo che è più lungo il processo, ma siete più sicuri di aver tolto il nocciolo.

Il seocondo è un denocciolatore a pressione, sempre manuale, ma diciamo più rapido, che però può succedere che qualche nocciolo rimanga. Io uso questo e piuttosto poi le ripasso un attimo a mano e tolgo i pochi noccioli rimasti.

Bene siamo pronti per la confettura?
Ok pesate le vostre ciliegie pulite.

Confettura di Ciliegie

Pulite le mie ciliegie erano tre chili, ai quali ho aggiunto 750gr di zucchero di barbabietola e il succo di due limoni.
Per le confetture le cuocio in casseruole dove posso mantenere un ebollizione leggera e tendano ad asciugare in cottura. Rigorosamente senza coperchio e a fuoco basso, si lascia cuocere senza fretta. Io ho usato le mie cocotte in ghisa, prima fase diviso il prodotto e poi l’ho unito a metà cottura.

La cottura varia in base anche al vostro gusto, io voglio che il colore sia vivace e che si senta anche un po’ la consistenza della ciliegia, quindi un’ora e mezza a sobollire per il mio gusto.

Lasciate raffreddare coperto con una garza pulita.
Una volata raffreddata potete procedere con l’estrazione dello sciroppo, con un mestolo, andate a raccogliere la parte più liquida e la versate in un colino conico a maglia stretta.

Potete estrarne la quantità che preferite, in base anche alla consistenza della confettura che volete ottenere.

La confettura potete decidere se lasciarla con i pezzi interi o se la volete senza pezzi, il mio consiglio è di passarla con un passaverdure a mano.

Le ciliegie così in confettura intere, sono ottime anche sopra il gelato o come decorazione di qualche torta o dentro all’impasto dei muffin o sopra un biscotto. Oh poi io me le mangio a colazione.

Mettete la confettura in vaso e chiudete, io faccio sempre il processo di sterilizzazione e poi etichetta e ripongo in cantina.
Tutti i miei consigli sulla preparazione delle conserve qui.

Lo sciroppo di ciliegia

Che cosa ce ne facciamo di questo sciroppo?

Per prima cosa lo filtriamo bene bene e possiamo decidere di metterlo in una bottiglia di vetro in frigo, oppure di fare delle bottiglie o dei vasetti da sterilizzare naturalmente e pastorizzare per poi conservare.

L’impiego dello sciroppo è vario:
– si può aggiungere all’acqua con una foglia di mente e fare dell’acqua aromatizzata da bere d’estate;
– si possono fare dei buonissimi ghiaccioli casalinghi;
– si può usare sopra la panna o al gelato;
– si può aggiungere ad una macedonia per renderla più dolce evitando di zuccherarla;
– si può aggiungere all’impastoi di una torta per aromatizzarla.

Ma si possono fare anche altre sperimentazioni, per esempio io ho messo a macerare della cipolla di Tropea tagliata sottile, per almeno 8 ore e poi usata nell’insalata.

Spazio alla creatività.

Consigli

Nella mia pagina Amazon Influencer trovate una vetrina dedicata alle Ciliegie nella quale trovate gli strumenti che io uso, oppure li trovate qui in fondo all’articolo.

Uso da diversi anni lo zucchero di barbabietola, in modo particolare per le confetture. Trovo che caramellizza molto più facilmente e che da un gusto diverso alle confetture. Lo scelgo anche perché è 100% italiano e rispetta una filiera corta, Italia Zuccheri sta promuovendo la coltivazione della Barbabietola e qui trovate delle indicazioni sul perché sceglierlo al posto dello zucchero di canna.

Lo sciroppo di frutta lo potete estrarre dalla preparazione di diverse confetture e lo potete conservare e usare in varie occasioni.

Buone ciliegie 🍒

Cosa ho usato:
Snocciolatore per ciliegie PROFESSIONALE
Colino Conico a Rete, 14 cm, Acciaio Inox
6 Bottiglie di Vetro da 500ml – Ermetiche, con Tappo Meccanico – Con 12 Ettichette e Penna – Per Olio, Liquori, Grappa
STAUB Cocotte Casseruola Ovale, Ghisa, Rosso Ciliegia, 31 cm